Mario Bava – Il rosso segno dell’illusione (a cura di Davide Di Giorgio) PROSSIMAMENTE!

16,00

MARIO BAVA – Il rosso segno dell’illusione

a cura di Davide Di Giorgio

pag. 250

prezzo  €  16.00

Edizione rinnovata  maggio 2021

Amato da cineasti come Martin Scorsese, Joe Dante, Quentin Tarantino e John Carpenter, Mario Bava resta un’autentica anomalia del cinema italiano. Nei suoi confronti, più che di “artigianato” in senso stretto (termine che pure lui stesso non esitava a utilizzare), bisognerebbe pensare a un approccio più “mélièsiano” al cinema, basato su artifici ottici uniti a un lavoro pratico sul set, per creare “mondi” immaginari e autosufficienti rispetto al reale.

Questa monografia critica, già uscita in formato e-book e profondamente rivisitata e ampliata nei contenuti, vuole così fornire gli spunti per ampliare il sistema dei riferimenti interni ai vari film e le informazioni e le ipotesi sui tanti percorsi di una carriera unica. Per negoziare con
quella capacità di re-imparare a vedere il mondo così come Bava ce lo raccontava.

 

Davide Di Giorgio, nato nel 1975, vive a Taranto, è giornalista pubblicista e critico cinematografico. È autore dei libri “Halloween: Dietro la maschera di Michael Myers” (con Massimo Causo, Le Mani, 2010) e “Godzilla il re dei mostri: Il sauro radioattivo di Honda e Tsuburaya” (con Andrea Gigante e Gordiano Lupi, Il Foglio Letterario, 2012). È direttore artistico di Monsters – Taranto Horror Film Festival, fa parte del comitato scientifico del Fantafestival e collabora con il Festival del Cinema Europeo di Lecce. Nell’ambito della sua attività ha scritto per riviste come “Rumore”, “Onda TV”, “Cartoni”, “Suono” e “INLAND”, collabora con “Film”, “duels.it”, “Point Blank” e cura una rubrica sull’animazione giapponese per “Sentieri Selvaggi”. Gestisce Fantaclassici – Godzilla Italia, il primo sito italiano dedicato al mondo della fantascienza classica e del kaiju eiga.